DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ



Pattern pervasivo di instabilità delle relazioni interpersonali, dell’immagine di sé e delle emozioni, nonché marcata impulsività manifestata a partire dall’inizio dell’età adulta, presente in svariati contesti, come indicato da 5 o più dei 9 tratti riportati di seguito.

La paura dell’abbandono è considerata un sintomo centrale del Disturbo Borderline di personalità, poiché è alla base di molte delle difficoltà che le persone con questo disturbo incontrano nella gestione delle emozioni.

Ad esempio, la paura dell’abbandono può portare a reagire impulsivamente o con comportamenti autolesionisti, a non controllare la rabbia, a perdere il senso della propria identità e a non avere chiarezza sui propri sentimenti.

Non esiste una causa unica e definitiva della paura dell’abbandono nel disturbo borderline di personalità, ma piuttosto una combinazione di fattori biologici, psicologici e sociali che possono aumentare il rischio di sviluppare questo disturbo.


CRITERI DIAGNOSTICI DEL DSM-5
PER IL DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ


1. Sforzi convulsi per evitare un abbandono reale o immaginario. (Sono esclusi comportamenti suicidari o automutilazione).
2. Un pattern di relazioni personali instabili e intense caratterizzato dall’alternanza tra due estremi: idealizzazione e svalutazione.
3. Perturbazione dell’identità: immagine di sé o senso del sé marcatamente e persistentemente instabile.
4. Impulsività manifestata almeno in due delle seguenti aree:
-Spendere denaro;
-Fare sesso;
-Guidare in modo spericolato;
-Binge eating.

5. Comportamenti, gesti suicidari o minacce suicidarie ricorrenti, o automutilazione.
6. Instabilità affettiva causata da una marcata reattività dell’umore, comprensiva di: Intensa disforia episodica; Irritabilità o ansia per poche ore o, raramente, protratta oltre pochi giorni.
7. Sensazione cronica di vuoto.
8. Rabbia inappropriata e intensa o difficoltà a controllare la rabbia, contraddistinta da frequenti scatti d’ira; rabbia costante o scontri fisici ricorrenti.
9. Ideazione paranoide transitoria correlate allo stress o sintomi dissociative severi.